Scegliere la fiera giusta a cui partecipare

Partecipare ad un evento fieristico rappresenta un investimento notevole in termini di tempo e denaro per qualsiasi azienda, per questo motivo è necessario massimizzare ogni aspetto, il principale è quello di scegliere di essere presenti solo alle fiere più rilevanti ed attinenti con il proprio lavoro senza disperdere forze ed economie in eventi che non hanno il pubblico di interesse specifico con i prodotti ed i servizi dell’azienda.

La valutazione e la scelta della fiera a cui partecipare la si deve fare seguendo determinati criteri di pertinenza, presenza di pubblico, diffusione e durata nel tempo, popolarità, tipologia di pubblico presente ed altri fattori.

Decidere di partecipare ad una fiera di settore non deve essere una scelta fatta all’ultimo minuto, ma ponderata a tempo debito così da poter scegliere quella giusta ed organizzare tutti i lavori di realizzazione dell’allestimento fieristico, la formazione dello staff, la preparazione di tutte le strategie necessarie per affrontare al meglio l’evento.

Se non si è sicuri su quale evento scegliere è bene valutare alcuni fattori che aiutano a capire il reale valore della manifestazione.

Pertinenza: è la base da cui partire ovvero valutare se l’evento è specifico per il settore delle propria azienda, quali sono gli ambiti coperti, la tipologia di pubblico e potenziali clienti raggiungibili, in pratica è da capire se è possibile entrare in contatto con persone che possano essere interessate ad investire nei prodotti e servizi aziendali.

Per recuperare tutte le informazioni sull’evento la cosa migliore è partire dal sito web della manifestazione, controllare la frequenza in cui viene svolto, i dati delle passate edizioni, i diversi settori coinvolti, prestare anche molta attenzione alla qualità stessa del sito, se risulta poco aggiornato oppure con uno stile amatoriale, molto probabilmente gli investimenti in comunicazione dell’organizzazione sono ridotti ed il rischio che la fiera non sia debitamente pubblicizzata e di conseguenza poco visitata è un rischio da non correre.

Controllare tutti i canali social e le comunicazioni che si possono trovare attorno all’evento, eventuali testimonianze delle aziende presenti nelle passate edizioni, verificare cosa è stato fatto per amplificare il messaggio trasmesso dall’evento, prima, durante e dopo la fiera, i live di eventuali relatori, le conferenze, la qualità con cui viene gestita tutta la comunicazione è un segnale importante sulla possibile diffusione dell’evento.

La presenza di nomi altisonanti del settore, di importanti relatori per le eventuali conferenze, sono elementi di risonanza ed attrazione per le persone, questo può significare la partecipazione di un pubblico di qualità da intercettare come potenziale cliente per la propria azienda.

La copertura dei media delle passate edizioni è un altro dei fattori da tenere in considerazione per valutare la qualità di un evento, più è diffusa più è probabile che siano presenti anche alle nuove edizioni della fiera in questo modo si possono sfruttare per comunicare il proprio messaggio e farsi conoscere anche aldilà della semplice partecipazione alla manifestazione.

L’ultima, ma non per questo meno importante, valutazione da fare è quello che riguarda la presenza dei concorrenti o di potenziali investitori, partner e clienti, ognuna di queste categorie deve esere verificata in termini di qualità e possibilità di intercettazione.

Partecipare ad una fiera di settore è un procedimento ricco di ostacoli e valutazioni, per questo motivo scegliere quella giusta aiuta a massimizzare ogni attività ed il raggiungimento degli obiettivi specifici e dei risultati sperati.