Prestiti Cambializzati tra Privati

Il finanziamento con cambiali, detto anche prestito cambializzato, permette di poter facilmente ottenere una linea di credito anche in presenza di disguidi finanziari.

Cosa sono i disguidi finanziari? Sono dei problemi che un soggetto può avere quando non rimborsa un debito. Per esempio, si diviene cattivi pagatori quando un finanziamento non viene rimborsato secondo le tempistiche che erano state stabilite al momento in cui è stato stipulato il contratto di prestito personale. Allo stesso modo, si può divenire protestati quando, per esempio, si è emesso un assegno scoperto.

La banca non si fida affatto di queste persone e quindi eroga loro un prestito solo a determinate condizioni, cioè solo quando ha la certezza che in un caso o nell’altro riuscirà ad ottenere indietro la somma investita inclusa degli interessi e delle eventuali spese di gestione del finanziamento.

Richiedere un finanziamento con cambiali quindi può essere una validissima alternativa per tutti quei soggetti cattivi pagatori e protestati che non riescono a trovare un’ulteriore risvolto per ottenere una linea di credito.

I vantaggi di un prestito cambializzato sono davvero diversi. Non è da sottovalutare, giusto per iniziare, il fatto che può essere erogato anche alle persone che, come abbiamo già sottolineato, hanno alle spalle dei problemi di natura finanziaria.

Il prestito con cambiali non deve poi necessariamente essere richiesto con l’ausilio di un garante. Alcune finanziarie potrebbero richiederlo a seconda del caso in questione ma, nella maggior parte dei casi, se il cliente dovesse avere una casa di proprietà, non sarà necessario richiedere un finanziamento con garante.

 

Prestiti Cambializzati tra Privati

Oltre alle società finanziarie che fanno prestiti cambializzati è possibile informarsi su quali privati effettuano questo tipo di investimento. Si, perchè se da una parte vi è il debitore che cerca del denaro, dall’altra vi è un creditore che altro non è che un investitore. Per il privato che concede il prestito cambializzato si tratta infatti di un investimento vero e proprio. Egli presterà i suoi risparmi ad un altro soggetto che diventerà il debitore. Il debitore dovrà corrispondere poi al creditore la somma di denaro ottenuta ed una quota di interessi. E’ essenziale che gli interessi dei prestiti cambializzati tra privati siano in linea con quelli praticabili. Per Legge vi è un tetto massimo degli interessi applicabili sopra il quale il finanziamento diventerebbe usuraio e quindi si andrebbe a finire nell’illegalità.

 

Cosa accade al debitore se non si pagano le cambiali?

Il mancato pagamento delle cambiali comporta il pignoramento dei beni del debitore. Quest’attività può essere richiesta dal creditore che, avvalendosi del potere conferitogli dalla cambiale, un titolo esecutivo, potrà comunicare all’Autorità Giudiziaria lo stato di insolvenza del debitore.